Le sei regole delle relazioni

  1. Regola della reciprocità. Ciò che succede nelle tue relazioni ti da indizi su te stesso. Se quello che vedi nell’altro t’irrita, ti addolora, t’infastidisce questo può voler dire che un qualche tuo bisogno non è soddisfatto.
  2. Regola della crescita. Se vuoi che le tue relazioni siano più belle dovrai cambiare il modo in cui reagisci a ciò che fanno o dicono gli altri, cambia e cresci prima te stesso.
  3. Regola della responsabilità. Ognuno di noi è chiamato ad assumersi la responsabilità dei suoi pensieri, delle sue emozioni e delle sue reazioni.
  4. Regola dell’equilibrio. Le nostre relazioni si fondano su un equilibrio. Se facciamo sempre le stesse cose, riceveremo sempre le stesse risposte. Se vogliamo migliorare le nostre relazioni, dobbiamo fare qualcosa di diverso.
  5. Regola del presente. Lascia andare l’immagine e le aspettative che hai sull’altro. Lascia andare il rancore del passato e l’ansia per il futuro. Ascoltalo come fosse la prima volta che lo conosci. Rimani presente nel qui e ora.
  6. Regola dell’anima. Se guardassi all’altro non con la sua forma fisica ma come un’anima in cammino in questo mondo proprio come te. Che cosa cambierebbe nelle tue relazioni? La senti la differenza?

 

Giuditta Mastrototaro

Precedente Gli oggetti per dormire servono davvero? Successivo Pedagogia in pillole: Se corri e fai attività fisica il latte ti diventa ricotta?!